Am I An Atheist Or An Agnostic - download pdf or read online

By Bertrand Russell

Show description

Read Online or Download Am I An Atheist Or An Agnostic PDF

Similar other social sciences books

New PDF release: A History of Western Philosophy [poor font]

In view that its first book in 1945? Lord Russell's A historical past of Western Philosophy has been universally acclaimed because the extraordinary one-volume paintings at the topic — remarkable in its comprehensiveness, its readability, its erudition, its grace and wit. In seventy-six chapters he lines philosophy from the increase of Greek civilization to the emergence of logical research within the 20th century.

Read e-book online Doing Ethnographic and Observational Research PDF

Together with insurance of the choice of circumstances, remark and interviewing, recording information, and takes into consideration moral concerns, Doing Ethnographic and Observational examine introduces the reader to the perform of manufacturing info via ethnographic fieldwork and observational study.

Additional info for Am I An Atheist Or An Agnostic

Example text

Io credo che non sia fuora di proposito, né disforme dal soprascritto discorso, considerare se in una città corrotta si può mantenere lo stato libero, sendovi; o quando e' non vi fusse, se vi si può ordinare. Sopra la quale cosa, dico, come gli è molto difficile fare o l'uno o l'altro: e benché sia quasi impossibile darne regola, perché sarebbe necessario procedere secondo i gradi della corruzione; nondimanco, essendo bene ragionare d'ogni cosa, non voglio lasciare questa indietro. E presupporrò una città corrottissima, donde verrò ad accrescere più tale difficultà; perché non si truovano né leggi né ordini che bastino a frenare una universale corruzione.

Ma quando, o per negligenza o per poca prudenza, e' si rimangono a casa oziosi, e mandano uno capitano; io non ho che precetto dare loro, altro che quello che per loro medesimi si sanno. Ma dico bene a quel capitano, giudicando io che non possa fuggire i morsi della ingratitudine, che facci una delle due cose: o subito dopo la vittoria lasci lo esercito, e rimettasi nelle mani del suo principe, guardandosi da ogni atto insolente o ambizioso, acciocché quello, spogliato d'ogni sospetto, abbia cagione o di premiarlo o di non lo offendere; o, quando questo non gli paia di fare, prenda animosamente la parte contraria, e tenga tutti quelli modi per li quali creda che quello acquisto sia suo proprio e non del principe suo, faccendosi benivoli i soldati ed i sudditi; e facci nuove amicizie co' vicini, occupi con li suoi uomini le fortezze, corrompa i principi del suo esercito, e di quelli che non può corrompere si assicuri; e per questi modi cerchi di punire il suo signore di quella ingratitudine che esso gli userebbe.

Bene necessario, volendo che sia tenuta la pena per le malvagie opere, osservare i premii per le buone, come si vide che fece Roma. E benché una republica sia povera, e possa dare poco, debbe da quel poco non astenersi, perché sempre ogni piccol dono, dato ad alcuno per ricompenso di bene ancora che grande, sarà stimato, da chi lo riceve, onorevole e grandissimo. È notissima la istoria di Orazio Cocle, e quella di Muzio Scevola: come l'uno sostenne i nimici sopra un ponte, tanto che si tagliasse; l'altro si arse la mano, che aveva errato, volendo ammazzare Porsenna, re degli Toscani.

Download PDF sample

Am I An Atheist Or An Agnostic by Bertrand Russell


by John
4.1

Rated 4.22 of 5 – based on 38 votes